FANDOM


La cavalcata dei resuscitati ciechi
El ataque de los muertos sin ojos
Una scena del film
Titolo originale: El ataque de los muertos sin ojos
Lingua originale: Spagnolo
Paese: Flag of Spain Spagna
Anno: 1973
Durata: 91 min
Colore: Colore
Audio: Sonoro
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: Horror
Regia: Amando de Ossorio
Soggetto: Amando de Ossorio
Sceneggiatura: Amando de Ossorio
Produttore: Ramón Plana
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Coproduttore: {{{coproduttore}}}
Coproduttoreesecutivo: {{{coproduttoreesecutivo}}}
Coproduttoreassociato: {{{coproduttoreassociato}}}
Assistente produttore: {{{assistenteproduttore}}}
Produttore 3D: {{{3Dproduttore}}}
Casa di produzione: Ancla Century Films
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{storyboard}}}
Art director: {{{artdirector}}}
Character design: {{{characterdesign}}}
Mecha design: {{{mechadesign}}}
Animatori: {{{animatore}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali:
{{{doppiatorioriginali}}}
Doppiatori italiani:
{{{doppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: Miguel Fernández Mila
Montaggio: José Antonio Rojo
Effetti speciali: Amando de Ossorio
Musiche: Antón García Abril
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{scenografo}}}
Dialoghi: {{{dialoghista}}}
Costumi: {{{costumista}}}
Trucco: José Luis Campos
Sfondi: {{{sfondo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Prequel: Le tombe dei resuscitati ciechi
Sequel: La nave maledetta
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film




La cavalcata dei resuscitati ciechi è un film del 1973 diretto da Amando de Ossorio.

È il secondo capitolo della saga dei Templari resuscitati ciechi.

Trama Modifica

Alcuni Templari vengono messi al rogo e accecati con il fuoco, con l'accusa di vari omicidi e sacrifici di giovani ragazze.Avevano minacciato di tornare dopo la morte. Al giorno d'oggi in un villaggio, Bersan, c'è la festa che commemora l'evento: i cinquecento anni della morte dei Templari.

Arriva al paese Luis, incaricato dal sindaco Ortiz dei fuochi d'artificio. Incontrano Vivian, la fidanzata di Ortiz e La Costa, sua stretto collaboratore.

In verità Vivian e Luis già si conoscono. Lo scemo del villaggio, Murdo, prende in ostaggio una ragazza e fa versare il suo sangue sul cimitero dei Templari, facendoli risorgere.

Uccidono subito un uomo, Juan, che aveva da poco fatto l'amore con una donna, Marta, la quale riesce a fuggire. Incontra a piedi la macchina di Luis con Vivian e la riportano in paese per farla curare.

Si viene a sapere che i Templari sono resuscitati. Il sindaco chiama il Ministro dell'Interno, ma questi lo prende per ubriaco, consigliato dalla sua serva.

Luis, Vivian, Ortiz, La Costa, Marta e una giovane coppia con figlia si rifugiano in una chiesa e trovano nel confessionale Murdo.Il sindaco cerca di fuggire da solo con i soldi che porta con sè: a questo proposito convince Bert, il padre della piccola Nancy, ad uscire per prendere la macchina, ma quest'ultimo viene barbaramente ucciso.

Poi convince la figlia a cercare il padre fuori, attirando così i Templari. Uscendo raggiunge la macchina ma il motore non si accende e viene ucciso dai resuscitati ciechi. La madre della piccola, Amelia, si sacrifica per lei. Intanto Marta e Murdo trovano una via d'uscita secondaria ma vengono uccisi.

La Costa intanto ci prova con Vivian ma arriva Luis e dopo una scazzotata, il primo rimane infilzato in una lancia. Rimangono dunque Luis, Vivian e la piccola Nancy.

Si sta facendo giorno e scoprono che i Templari sono diventati innocui e possono così andarsene.

Note Modifica

Amando de Ossorio ricicla alla bell'e meglio molte sequenze di Le tombe dei resuscitati ciechi e continua a plagiare Romero, ma introduce temi nuovi, che ispireranno Fog di Carpenter: e la sequenza finale all'alba, con gli zombi che crollano sotto la luce, è da classico dell'horror.

Ai tempi ci fu chi lesse il film in chiave antifranchista.

Il film è anche noto con il titolo La cavalcata dei morti senza occhi.

Essendo il film disgiunto dal film del 1971 è possibile guardarlo senza problemi anche se non si è visto la prima pellicola.

Locandina Modifica

La cavalcata dei resuscitati ciechi

La locandina del film